lunedì 11 ottobre 2010

Una foto al giorno leva il Medici di torno

Me ne stavo lì tranquillo davanti a internet a chiedermi cosa scrivere nel prossimo post, e soprattutto se era il caso di continuare a postare foto che mostrano invariabilmente gli stessi cassonetti con gli immancabili cumuli di sacchetti che strabordano, quando l'occhio di google mi è finito su questa locandina:

"Domenica 10 Ottobre 2010 - Giornata del consumo critico e dell'altra economia al parco degli Acquedotti"

Nel corso dell'inziativa organizzata dal centro sociale Spartaco, era annunciato un mercato contadino, un pranzo bio, un laboratorio del riciclo per bambini (e infatti il logo del riciclo campeggiava sullo sfondo della locandina) e soprattutto un DIBATTITO con, tra gli altri, Sandro Medici, presidente del X municipio...

Beh, mi sono detto, si parla di tematiche ambientali, di riciclo, è un'iniziativa fatta nel quartiere... Medici sicuramente dirà qualcosa sulla differenziata e su quanto sta succedendo in questi giorni al Tuscolano. Devo assolutamente andarci...!

Avete già capito com'è andata a finire, vero? E avete indovinato! Anche questa volta il compagno "oltre la sinistra" Sandro Medici ha completamente ignorato l'argomento.

Intanto il DIBATTITO non c'è stato, rendendo impossibile a chiunque porre delle domande. Il tutto si è limitato a una serie di interventi degli esponenti delle varie associazioni. In più il minisindaco ha chiesto anche di intervenire subito, e una volta finito si è alzato ed è andato via, per altri improrogabili impegni...

Di cosa ha parlato? Né di immondizia né di differenziata, che per lui sono come la crisi per Berlusconi: non esiste! Ha invece attaccato il comune e la "destra" che lo governa.

Ma io dico! Quell'Alemanno che Medici attacca è lo stesso con cui va sottobraccio quando si tratta di approvare il PUP in viale Giulio Agricola, con conseguente taglio di tutti i platani del viale, è lo stesso da cui va in campidoglio per presentare i tornei di tennis lgbt, e soprattutto è lo stesso sindaco con la celtica al collo che ha sostenuto quando ha firmato insieme al presidente dell'AMA e all'assessore De Lillo la lettera che annunciava la sciagurata differenziata che ha riempito il quartiere di immondizia.

Però su questo il minisindaco non dice niente, continua volutamente a ignorare quanto sta succedendo nel quartiere. Non una dichiarazione, non un atto pubblico. La questione semplicemente non esiste...!

Come vorremmo dire lo stesso anche noi...

3 commenti:

  1. Buongiorno, ho trovato un articolo in cui si dice che l'AMA istituirà dei punti mobili per la raccolta dei rifiuti ingombranti.
    Da notare gli orari (pomeridiani) e le dichiarazioni di De Priamo (consigliere comunale Pdl) "L'obiettivo, e' quello di eliminare ogni alibi a quei cittadini che ancora non hanno capito quanto e' importante il decoro di Roma".
    http://www.dire.it/DIRE-LAZIO/rifiuti_parte.php?c=34499&m=13&l=it.
    Mi chiedo: io e il consigliere diamo lo stesso significato alle parole "alibi" e "decoro"?
    Deb.

    RispondiElimina
  2. Inoltre pare che da tutte le parti in cui hanno attuato questa "sperimentazione" (mi chiedo quanto tempo ci vuole per scoprire che l'esperimento è fallito...)la pensano proprio come noi...
    http://www.affaritaliani.it/roma/raccolta_differenziata_no_grazie111010.html
    Deb.

    RispondiElimina
  3. Questa dei rifiuti ingombranti è l'ennesima trovata pubblicitaria. Si faceva già alla domenica e l'avevano sospesa o ridotta. Adesso la rifanno in altre giornate e dicono che è un'altra cosa. Pura pubblicità...

    Da notare il limite dei MAX tre rifiuti ingombranti cadauno. Cioè se tu cittadino vuoi essere coscenzioso puoi farlo, ma solo per i primi tre pezzi, poi te li devi tenere in casa. Ma perché tanta idiozia...?

    Comunque, deb, grazie della dritta, ho trovato il blog dell'esponente del PD che nell'articolo che hai postato annunciava una raccolta di firme e gli ho lasciato un commento per dirgli chi siamo.

    Vediamo se ci contatterà...

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.