mercoledì 10 novembre 2010

Parlano di noi...


Tira su il morale sapere che c'è qualcuno in giro che si è accorto del lavoro fatto in questi mesi e che ci regala, scrivendoci sopra un articolo, quella visibilità che invece le istituzioni ci negano semplicemente ignorando (o facendo finta di ignorare...) la nostra esistenza e quelle che sono le nostre istanze.

L'articolo di Paola Pallotti è tutto dedicato a Fortezza Bastiani e soprattutto parla di ciò che a noi sta più a cuore: "il degrado di un quartiere invaso dalla spazzatura".

L'invito a chi ci segue è a far girare anche questo articolo il più possibile. Il muro del silenzio attorno alla differenziata dell'AMA si sta piano piano sgretolando e noi possiamo fare molto per dargli la spallata finale.

Ma RomaToday e Paola Pallotti non sono gli unici ad aver parlato di Fortezza Bastiani...

Oltre ai nostri amici di Marconivideodem (che vivono una realtà quasi simile alla nostra) e al "premio indiretto" a Fortezza Bastiani datoci da Malaroma, anche 06blog ci aveva nominati in un suo post promettendo presto una visita da queste parti e nuovi post sull'argomento.

Per quanto riguarda i grandi giornali siamo riusciti ad arrivare solo nella rubrica dei lettori di Repubblica, ma è già un risultato, visto che da altre parti (Messaggero, Corriere, Il Tempo) continuano ad ignorarci, per ora...

Ma soprattutto ci siete voi, quelli che ci leggono e che ci linkano in giro o ripostano foto e notizie su twitter, facebook, friendfeed (sicuramente ne stiamo dimenticando qualcuno...), e che dimostrate come dal basso si possa fare tanto se ci si organizza e si è disposti a usare un po' del proprio tempo per una causa comune. Grazie a tutti!

2 commenti:

  1. Sono felice, è una nostra piccola vittoria e spero preannunci la nostra grande vittoria su questa che altro non è che una grossa ingiustizia. Grazie a tutti noi ma soprattutto grazie a te, portatore del nostro disagio, combattivo ed instancabile. Dal primo momento in cui ho avuto seri dubbi su questa differenziata, erano i primi di luglio, ho cercato delucidazioni e per fortuna ho trovato questo blog in cui si condividevano le mie stesse perplessità e in cui si cercava di fare qualcosa. In tutto questo tempo ho ammirato i tuoi post ma soprattutto il fatto che ci hai accolti tutti e che non hai mai lasciato nessun commento senza risposta. Grazie ancora di tutto e continuiamo così, tutti insieme. Deb.

    RispondiElimina
  2. C'è un paradosso in questa storia. Più l'AMA va avanti nella sua disastrosa politica di rimozione dei cassonetti e più persone arrivano su questo sito in cerca innanzitutto di quelle informazioni che di certo non trovano nei patinati depliant distribuiti, ma anche perché qui scoprono che il loro disagio, la loro voglia di protestare contro questo stato di cose, è qualcosa di condiviso da tanti.

    Quasi quasi c'è da augurarsi che l'AMA si sbrighi a togliere i cassonetti dalle zone di Roma coinvolte nella differenziata, così finalmente sarà chiaro a tutti di chi sono le responsabilità dell'immondizia per le strade e saremo in tanti a protestare.

    Continuiamo a insistere...

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.