giovedì 28 aprile 2011

Alemanno, l'AMA e le vite degli altri

E bravo il signor Mario! Sempre lì a piangere miseria, a impedirci in assemblea di prenderere una qualsiasi decisione sui lavori urgenti al palazzo, perché lui proprio non ce la fa ad arrivare alla fine del mese figuriamoci a sostenere spese straordinarie, e cos'è che vedo in trasparenza nel suo sacchetto dell'umido? Bucce d'ananas...

Che poi non lo sa neanche tagliare, ne ha buttato mezzo. Aspetta la prossima volta che in assemblea prova a piagnucolare che non ha soldi e poi vedi come lo sputtano...

Però, è una figata questa storia dei sacchetti trasparenti dati dall'AMA per la raccolta dell'umido. Loro dicono che l'hanno fatto apposta perché così l'operatore può vedere cosa c'è dentro. Ma in questo modo lo possono vedere anche tutti gli altri, e con la storia che stiamo tutti in fila al camioncino basta stare un poco attenti e ci possiamo tranquillamente fare i fatti degli altri.

Infatti la mia portiera, quell'impicciona, me lo conferma. Ne vede lei di cose strane. Ed è anche un po' gelosa, ché prima certe cose le sapeva solo lei e adesso con la raccolta a tempo s'è fatto lo spettacolino in strada e i vecchiacci (con affetto..) del palazzo se ne stanno lì tutte le mattine a guardare chi porta i sacchetti al camioncino e soprattutto "cosa" ci portano.

Giustappunto, guarda guarda che ci sta nel sacchetto della chiattona del terzo piano... Ogni volta che l'incontri al supermercato vicino casa ti dice che è lì per comprarsi un po' di insalatina, perché vuole tenersi leggera. Lei...!? E invece eccola tutta lì l'insalatina, ci ha riempito il sacchetto. Meglio un paninozzo con due belle salsicce alla piastra che quattro foglie insipide, vero...?

Oh, ecco Marina! E' sempre una gioia a vederla, pure col sacchetto della monnezza in mano, perché è carina e a dire il vero un pensierino ce l'ho fatto anch'io. Ma lei niente, è ragazza seria...

Beh, però... Mi sa che ho parlato troppo presto. E' un preservativo pieno quello che vedo in trasparenza nel suo sacchetto? Tanto seria non deve esserlo se poi si ritrova certi ricordini nella spazzatura.  Che poi sbaglia pure a gettarlo lì, perché i preservativi non vanno nell'organico, vanno nel... Già, dove vanno buttati i preservativi usati...?

Guarda, l'addetto AMA al camioncino se ne accorto. Povera Marina, è diventata tutta rossa. Meno male che ha buttato il sacchetto senza dirle nulla, solo guardandola fisso. Che poi lo conosco quello stronzo di addetto. Si crede il re della strada, il giudice della monnezza di 'sto cazzo. Ogni sacchetto che prende, lo solleva e se lo guarda in trasparenza prima di buttarlo. E se trova qualcosa che non va fa pure le cazziate.

Mi ricordo della povera signora Maria, ottant'anni, rimproverata davanti a tutti quelli del palazzo ad alta voce perché aveva infilato nell'umido un vasetto di yogurt. Meglio allora quel cazzone di ragazzotto che si alterna con lui nei turni. Quello almeno si mette le cuffiette e via a sentire musica fregandosene di tutto.


Che poi se non la fai 'sta cazzo di raccolta differenziata, ti dicono che sei incivile e ti mandano le multe. Dicono che ci stanno questi che vanno in giro ad aprire i sacchetti lasciati per terra per scoprire se ci sta una busta con un indirizzo o una vecchia bolletta. E se la trovano ti arriva una multa a casa da 200 euro.

Sarà terrorismo psicologico che loro sanno tutto, ma c'è uno del sesto piano che s'è stampato tutti falsi indizzi e ne ficca uno in ogni sacchetto che butta. Così la multa, dice lui, arriva a qualcun altro.

A pensarci bene mi sa che farò anch'io così. C'è quella stronza del piano di sopra che sbatte sempre la tovaglia sul mio balcone. Una multa se la merita proprio quell'incivile! Com'è il nome...? 

(grazie a Re D per le foto e per la loro "elaborazione")

4 commenti:

  1. Vi segnalo questo articolo apparso sul Messaggero di oggi: Don Bosco, anziani in crisi per la raccolta differenziata

    Finalmente se ne parla... Nell'articolo si dice anche che alcuni commercianti avrebbero messo su youtube dei video sulla situazione, ma io non li ho trovati. Se qualcuno li trova che ce li segnali.

    L'altra cosa interessante nell'articolo è una dichiarazione dell'AMA: "modificheremo l’orario di passaggio dei mezzi: dalle 6,30 alle 11,30 anziché dalle 5,30 alle 10,30".

    Che tradotto significa niente camioncini al pomeriggio.

    RispondiElimina
  2. drogo buongiorno,

    hai saputo spaziare e divertire con la semplice e cruda realtà che viviamo e vivono i nostri concittadini.

    Viaflavio Stilicone

    RispondiElimina
  3. Qualsiasi giudice di pace a fronte di una contestazione annullerebbe la multa. A difesa porterei proprio questo articolo! :-)

    RispondiElimina
  4. Aspetta il post di domani. Il giudice potrebbe trovarlo ancora più interessante... ;)

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.