mercoledì 6 aprile 2011

Non siamo soli nell'universo differenziata...


Le foto si riferiscono al quartiere Marconi, dove è in vigore lo stesso nostro sistema di differenziata e, come si può vedere, con gli stessi pessimi risultati.

Si potrebbe dire mal comune mezzo gaudio, ma davvero si fa fatica a vedere anche un minimo lato positivo in un sistema che ovunque sia stato applicato, anche a distanza di mesi, ha causato soltanto immondizia per le strade.

Le foto collage ce le ha mandate Enrico e fanno parte dei pannelli di una mostra fatta dal pdmarconi (almeno lì il PD prova a far qualcosa, mentre da noi invece...) per protestare contro la differenziata e per raccogliere opinioni, pareri e possibili soluzioni dai cittadini da spedire all'AMA...


Cosa che puntualmente hanno fatto riuscendo persino ad ottenere una risposta da parte della municipalizzata. Una lettera che dice in sostanza, anche se in termini molto diplomatici, tre cose:

1) il sistema dei camioncini è l'unico sistema che sono disposti a fare;

2) non gli è possibile mettere un turno anche di pomeriggio perché si raddoppierebbero i costi;

3) tocca ai cittadini adattarsi a quello che hanno deciso all'AMA e non il contrario.

Totale chiusura, quindi, e impossibilità di continuare alcun dialogo. E probabilmente quella è la stessa risposta che verrebbe data anche a noi, se provassimo a scrivergli.

Vedremo a Marconi cosa decideranno di fare, se continuare a tentare una mediazione o passare ad altre forme di protesta. Resta l'amarezza nel sentirsi come degli ostaggi in mano di una municipalizzata che dovrebbe essere al nostro servizio e che invece ogni giorno di più dimostra di esserci nemica.

8 commenti:

  1. In relazione al punto "2" mi piacerebbe che l'AMA spiegasse se i giri di raccolta pomeridiani che fa fare agli operatori per eliminare (momentaneamente) i sacchetti abbandonati non gli (ci) costa comunque...

    RispondiElimina
  2. Laua presumo che siano quelli che fanno il turno di pomeriggio !

    RispondiElimina
  3. Me lo sono chiesto anch'io, perché sembra davvero un assurdo. All'inizio pensavo che essendo interinali all'AMA conveniva usarli anche al pomeriggio perché come forza lavoro costavano poco. Ma poi li hanno assunti tutti ;) e questa teoria è decaduta.

    Il realtà la spiegazione potrebbe essere più semplice. Una cosa è economicamente mettere 100 camioncini con due addetti a mezzo, un altra è mandare cinque o sei camioncini al pomeriggio a raccattar buste.

    E comunque a quanto pare hanno anche finito i soldi per gli straordinari. E questo potrebbe essere la causa dei sempre più frequenti salti di turno dei punti mobili che lasciano i cittadini con le buste dell'immondizia in mano indecisi se riportarseli a casa o lasciare tutto per terra.

    RispondiElimina
  4. Beh, se per coprire il numero dei turni giornalieri per i punti mobili (che ricordo sono solo fino alle 10.30 nei giorni feriali) serve fare gli straordinari, allora significa che di pianificazione non se ne intendono affatto...

    Se hanno finito i soldi per gli straordinari, non si tolgono i turni mattutini (che tra l'altro sono quelli che loro hanno istituito ufficialmente) per far fare agli operatori i giri pomeridiani di raccolta abbandoni (di cui i cittadini non possono usufruirne), ma eventualmente si spostano turni di mattina ad almeno uno pomeridiano-serale.

    Sono convinta che se avessimo almeno un turno a fine giornata, non verrebbe lasciata la quantita' di sacchetti che vediamo ora per le strade.

    E comunque, a Marconi, non abbiamo due addetti a mezzo ma un solo operatore, che a volte si assenta e che ultimamente spesso sta con le mani in tasca, cuffiette nelle orecchie e fa fare tutto al cittadino.

    Insomma, come la giri la giri, la conclusione e' sempre e solo una: HANNO TOPPATO!!!!

    RispondiElimina
  5. secondo me AMA non dovrebbe pulire per niente, risparmierebbero un sacco di soldi, il bilancio ne gioverebbe

    RispondiElimina
  6. quoto Laura "Sono convinto che se avessimo almeno un turno a fine giornata, non verrebbe lasciata la quantita' di sacchetti che vediamo ora per le strade." ... però più se ne parla e più ci confrontiamo e migliori soluzioni troviamo

    RispondiElimina
  7. Enrico, ne sono convinto anch'io, così come sono convinto che comunque non sarebbe la "soluzione", almeno non al Tuscolano che è la zona che conosco meglio.

    Ma, come già detto, il problema non si pone, perché è l'AMA a dire nella lettera a voi indirizzata che non può raddoppiare i turni perché diventerebbe una spesa insostenibile.

    Continuando a chiedere camioncini al pomeriggio correte il rischio di essere parzialmente accontentati, con un numero minimo di punti mobili solo in quattro o cinque punti del quartiere e magari a giorni alterni.

    L'AMA dirà che ha fatto come chiedevate e voi rimarrete col cerino in mano e l'immondizia per strada.

    E' mia opinione che occorre voltar pagina del tutto, con scelte di differenziata "sostestenibile", e non contentarsi di metterci una pezza.

    RispondiElimina
  8. Secondo me mettere il turno pomeridiano non risolverebbe il problema sacchetti buttati, o meglio, risolverebbe un 10% del problema.
    In quartieri popolosi come i nostri (Marconi e Don Bosco), ci sarà sempre e comunque un numero sostanzioso di gente che la differenziata non ce l'ha neanche nell'anticamera del cervello.
    E comunque , secondo me, dovremmo liberarci dalla schivitù di portare la mondezza in degli orari. Questo lavoro lo deve fare AMA, non noi !
    Le soluzioni non mancherebbero, ad esempio mettere i 4 cassonetti, oppure fare come in centro con 3 cassonetti, oppure fate vobis.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.