venerdì 17 giugno 2011

21 giugno, tutti in municipio!

Sul filo di lana, quando ormai già ci si chiedeva che fine avessero fatto, è arrivata la notizia che il secondo consiglio municipale aperto di verifica sul disastro differenziata nel X municipio si terrà martedì 21 giugno nella sede dell'ex Istituto Luce in piazza di Cinecittà.

L'annuncio ufficiale del consiglio e l'ordine del giorno non sono stati ancora pubblicati sul sito del municipio, per cui non possiamo darvi per ora un orario preciso, ma presumibilmente il consiglio si terrà intorno alle 17.

E sempre a quanto ci è stato riferito, per la prima volta non avremo davanti solo tecnici AMA, le cui risposte sono ovviamente limitate al loro ambito, ma direttamente l'assessore all'Ambiente del comune di Roma Marco Visconti, cioè la persona che ha la responsabilità politica (quella storica è del suo predecessore De Lillo) di questa fallimentare differenziata e soprattutto quella che può dire basta allo scempio fatto dall'AMA nel nostro quartiere. 

E allora diventa importante riuscire a mobilitarsi per far sì che la presenza dei cittadini sia la più vasta possibile, in modo da dare un segnale chiaro a chi ci amministra, sia al comune che al municipio, su come si sia stanchi di essere usati come cavie per esperimenti, stufi di decisioni calate dall'alto e non condivise dai cittadini, ed esasperati dall'essere diventati una discarica a cielo aperto per l'inettitudine, incompetenza, approssimazione, superficialità... insomma, per dirla romanamente, per la peracottagine dell'AMA e dei suoi dirigenti...


Non si tratta, si badi bene, di organizzare una contestazione alle persone (altrimenti comincia il fuggi fuggi e addio consiglio), quanto di avere alla riunione del municipio una presenza forte in sostegno delle nostre ragioni. Che sono, scontato dirlo, il desiderio di vivere in un quartiere pulito, una maggiore trasparenza e un coinvolgimento nelle scelte che ci riguardano direttamente come cittadini.

E proprio per questo è necessario che ognuno di noi cominci a far sentire la sua voce mettendo anche su questo stesso post le sue riflessioni e le sue domande ai nostri amministratori, ai tecnici dell'AMA e soprattutto all'assessore Visconti. Sicuramente chi riuscirà a partecipare a quel consiglio municipale e a intervenire terrà conto delle nostre indicazioni.

Ma prima di tutto, per rendere chiaro anche a chi non è del quartiere che il problema dei cumuli di rifiuti per strada accanto ai cassonetti è tutt'altro che superato, ecco qui alcune foto prese soltanto negli ultimi giorni, con le temperature che ormai sfiorano costantemente i trenta gradi.

Nella foto sopra siamo in via Ponzio Cominio, quasi alla fermata di Lucio Sestio. L'unico cassonetto verde è totalmente insufficiente, anche perché in quel punto esatto c'è l'incrocio con via Corvino, strada senza cassonetti di nessun tipo. Qui di seguito invece, ad appena cento metri da quel punto sulla stessa strada, ecco qual è la situazione dove invece ci sono solo cassonetti bianchi e blu...


Mentre qui sotto siamo in via Scribonio Curione, proprio all'angolo con via Masurio Sabino (e chi ha orecchie per intendere intenda)...


Situazione simile alla quasi totalità delle strade del quartiere, come qui in piazza San Giovanni Bosco...


La scena non cambia in piazza dei Consoli...


Mentre diventa drammatica in via Calpurnio Pisone. Anche qui un'unico cassonetto verde in tutta la strada, sempre strapieno e completamente insufficiente...


Situazione che si ripete pari pari in viale dei Salesiani...


In via Tarquinio Collatino...


In viale San Giovanni Bosco...


In viale Marco Fulvio Nobiliore e in tutte le strade del quartiere...


Che dite, che gli diciamo all'assessore Visconti, che funziona la differenziata fatta a questo modo?

3 commenti:

  1. Ciao drogo, vi leggo spesso ma non sono mai intervenuta. Abito proprio a Nobiliore e vi assicuro che ci sono giorni che è anche peggio di quello che fate vedere nelle foto. Ma che aspettano a rimettere i cassonetti acnhe da noi? Li hanno rimessi in via Stilicone e lì almeno adesso si respira invece che da noi. Martedì vedo se posso di venirci anch'io in municipio ma di sicuro faccio girare voce nel mio palazzo. Grazie. Anna

    RispondiElimina
  2. Grazie a te, Anna. In questa situazione ci siamo tutti assieme e tutti assieme dobbiamo provare a risolverla.

    La domanda che poni è più che legittima: "perché i cassonetti verdi sono ritornati solo in alcune strade e non in altre quando la monnezza è ovunque?"

    Sicuramente è una domanda da girare in consiglio a chi di dovere.

    RispondiElimina
  3. Ciao Anna,
    speriamo di annoverarti tra noi al secondo consiglio municipale aperto martedì 21 giugno, presumibilmente alle ore 17.00 per la finale ;)

    Aridatece i cassonetti per la non riciclabile vicino a quelli della riciclabile blu e bianchi con lo svuotamento degli stessi due volte al giorno, mattina e sera, facendo modo di togliere il degrado dalla nostra amata Zona di Don Bosco!

    VP

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.