giovedì 21 luglio 2011

Spranghe, coltelli e porta a porta

La notizia, segnalata da Viaflavio, è del genere tragicomico: a Guidonia due settantenni hanno dato vita a una rissa coinvolgendo le rispettive famiglie, con tanto di spranghe, coltelli da cucina e scacciacani, perché uno ha accusato l'altro di voler inquinare la sua differenziata per fargli avere una multa. Il risultato di questo "vivace" scambio di vedute è stato una visita al pronto soccorso e cinque denunciati per rissa.

Quella descritta è sicuramente una situazione limite ed evidententemente il porta a porta è stata solo la miccia che ha riacceso un conflitto che  esisteva da tempo. Ma pensando qui da noi a certe liti condominiali che si fatica a mantenere in termini civili e immaginando a quello che succederebbe inserendo un ulteriore elemento di tensione e discussione, davvero rischieremmo di trovarci in situazioni simili praticamente ogni giorno.

A Guidonia la densità abitativa è di 1.000 abitanti per chilometro quadro, da noi (comprese le aree verdi) è di 11.000 abitanti a chilometro quadro. Ogni problema dalle nostre parti deve essere moltiplicato esponenzialmente, comprese le liti

E allora speriamo davvero che gli entusiasti sostenitori del porta a porta leggendo queste considerazioni ci riflettano su e la smettano di insistere sul volerci imporre quel metodo.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.