giovedì 1 dicembre 2011

Le nostre richieste pubblicate oggi anche da Roma Today


Roma Today continua a darci visibilità riprendendo la nostra richiesta di una mozione unitaria in municipio che superando le divisioni partitiche possa farci uscire dall'emergenza immondizia. Un segnale sull'attenzione al tema differenziata e rifiuti da parte del suo pubblico di lettori e uno sprone per noi a continuare a portare avanti la richiesta. Ribadiamo i quattro punti della nostra proposta su quello che si chiede nell'immediato all'AMA:

- ritiri gli accertatori che ha sguinzagliato nel quartiere, perché non può essere addossata al cittadino la colpa del loro fallimento;

- elimini quelle disuguaglianze di trattamento fra strada e strada, fra civico e civico, provvedendo a rimettere almeno un cassonetto nero dell’indifferenziata per ogni condominio (che da noi significa un centinaio di famiglie e più);

- aumenti i passaggi degli autocompattatori, compresi quelli della carta e della plastica, in modo che non si vedano più in giro cassonetti strapieni, con i cittadini costretti a lasciare la loro immondizia per terra;

- non venga più rinnovato il permesso di sosta in via dell’Aeroporto per i mezzi AMA, in modo che si tolga finalmente da lì il punto di travaso dei camioncini messo proprio sotto le finestre della scuola media Cecilio Secondo, della materna e della elementare Puccini e del Centro Anziani La Torretta.

Via Flavio Stilicone martedì scorso

Il quarto punto, l'eliminazione del punto di travaso dei camioncini in via dell'Aeroporto, sembra (ma solo sembra) che si stia risolvendo da solo. Occorre comunque ribadire in via ufficiale la volontà dei cittadini e dei loro rappresentanti, che non è possibile mettere un punto di travaso dell'immondizia sotte le finestre delle abitazioni, tantomeno sotto quelle di una scuola o di un centro anziani.

Solo dopo che saranno attuate dall'AMA queste misure si potrà tornare a discutere di differenziata e di eventuali modifiche a questo fallimentare sistema chiedendo alla municipalizzata di aprire finalmente un serio tavolo di confronto con i cittadini e con i loro rappresentanti.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.