venerdì 27 gennaio 2012

AMA, ma porca di quella tr...!!!


E no, uno cerca di stare calmo, di non inveire, anche di non bestemmiare, ossequioso agli antichi insegnamenti dell'infanzia, ma è davvero difficile riuscirci quando poi ci si trova davanti a certe notizie. Perché anche quest'anno quei degni figli delle loro madri (per tacer dei padri) dei dirigenti e quadri dell'AMA si sono dati la "gratifica" per il buon lavoro svolto, come ci informa Repubblica, su decisione del nuovo amministratore delegato Salvatore Cappello.

Eguagliando il suo predecessore, questo mese avrebbe elargito tra i 4 e gli 8mila euro "una tantum" a tutti i dirigenti (una trentina) e tra i mille e i 2mila euro a quasi tutti i quadri (43 su 54). Con il capo delle relazioni industriale Bronzetti che ha pure ricevuto un aumento a vita di 13mila euro.

Poveretti, quest'anno hanno dovuto stringere la cinghia. L'anno scorso si diedero gratifiche ai dirigenti addirittura da 30.000 euro. E anche quest'anno ne hanno beneficiato tanti amici dal passato non proprio cristallino del sindaco con la celtica al collo, infilati chissà come nella nostra municipalizzata.

Cappiello avrebbe anche confermato tutti i trattamenti ad personam accordati in passato agli "amici" entrati in azienda nell'era Alemanno: godono di un superminimo di 3.500 euro in busta paga l'ex neofascista Stefano Andrini, rimasto dirigente nonostante le dimissioni da AmaServizi...

Gli altri nomi potete leggerli nell'articolo. E leggereste anche che si prospetta il rischio di agitazioni con effetti tipo Napoli, perché anche chi è rimasto tagliato fuori dalla ghiotta torta ne vuole un pezzetto. Nel frattempo, il buon lavoro dell'AMA, quello per cui questi signori si autopremiano, per noi già da adesso significa un quartiere ridotto a una discarica.

 Via Flavio Stilicone ieri pomeriggio

1 commento:

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.