lunedì 23 aprile 2012

Tutti gli animali sono uguali, ma alcuni sono più uguali degli altri


Lo sapevate che nel decimo municipio i consiglieri ricevono un rimborso viaggi senza dover presentare la minima documentazione?

Il discorso ovviamente vale solo per quelli che hanno la residenza fuori dal comune di Roma. Ma è qui che viene l'assurdo, perché davvero non si capisce per quali motivi gente che ha la residenza, vive e lavora a Siena o a Cassino (per non parlare dei tanti che vivono in altri municipi), si è fatta eleggere e pretende di amministrare il nostro municipio di cui ha dimostrato innumerevoli volte di non saperne un cazzo.

La denuncia l'ha fatta Abitarearoma. E su quell'articolo si fanno anche nomi e cifre:

Il consigliere del PD Marciano, per la residenza a Cassino, ha percepito euro 3.942,70 nel 2010 e e 21.160,92 nel 2011; il consigliere del PDL Antipasqua con residenza senese euro 17.717,57 nel 2010 e 21.160,92 nel 2012; la consigliera Cocciolo del PD con residenza a Ciampino più modestamente euro 817,40 nel 2010 e 836,20 nel 2011. Tutto ciò sulla base di una semplice dichiarazione in quanto, come affermato dal direttore del Municipio Francesco Febbraro, “non si ha l’obbligo di produrre ricevute, titoli di viaggio ecc.”.

Pensate, persino da Ciampino, che è attaccato al nostro municipio, la "brava" consigliera Cocciolo ha preteso lo stesso la sua paghetta...


E a riprova che PD, PDL, UDC o altri, in Italia e nel nostro municipio, ormai non sono altro che maiali che mangiano da un trogolo comune, c'è stato anche chi fra i consiglieri, come ci informa Abitarearoma, ha difeso quei facili rimborsi opponendosi alla timida richiesta, non di abolirli, ma di giustificarli:

Solo l’ineffabile consigliere dell’UDC Matturro ha saputo ribellarsi, denunciando, con grave sprezzo del pericolo e anche del ridicolo, che in commissione si stava producendo, udite udite, un “grave svilimento della politica in quanto in realtà si sta effettuando un controllo sull’operato dei colleghi consiglieri”.

Vale la pena di far girare questa notizia, per far conoscere a più gente possibile del nostro quartiere qual è la levatura morale dei nostri amministratori. Anche se poi siamo ormai talmente assuefatti allo schifo che abbiamo intorno che diventa davvero difficile riuscire ancora a sorprendersi.

1 commento:

  1. Segnaliamo che c'è un refuso sull'articolo di Abitarearoma, il sito da cui è stata presa la notizia. Il rimborso spese di 21.160,92 del 2011 al consigliere Marciano da Cassino del PD è lo stesso al centesimo di quello del consigliere Antipasqua da Siena del PDL. Mentre dai verbali il rimborso per Marciano risulta essere di "soli" 9.385,20 euro. Poco cambia, l'indignazione rimane tutta.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.