martedì 19 giugno 2012

Su Repubblica, un po' in ritardo...


La vicenda del cassonetto rovesciato e incendiato in via Licinio Stolone, che abbiamo monitorato nei giorni scorsi su questo blog, è arrivata finalmente anche sulle colonne de La Repubblica. 

E' vero, ormai quel cassonetto è stato sostituito (c'è voluta una settimana intera). Ma noi la segnalazione al quotidiano l'avevamo fatta quando il cassonetto era ancora per terra e ci siamo anche premuniti di avvertire della sua ricollocazione. 

Poco male, perché a parte quello sono davvero tanti i cassonetti nel quartiere che periodicamente vengono rovesciati per l'imperizia degli autisti e altrettanti sono quelli con cataste di rifiuti non rimosse attorno, a cui (per esasperazione, rabbia, o per semplice vandalismo), viene dato fuoco. E almeno così se ne parla...

1 commento:

  1. E il cassonetto di Calpurnio Fiamma 148 che TUTTI i giorni l'idiota di turno lascia col ferro laterale del pedale di apertura sopra lo scalino di marmo, furbescamente messo di traverso per il malessere ed il dispendio comune, o sbilenco sopra lo stesso bloccandone l'apertura a pedale, con conseguente abbandono dei sacchetti al di fuori in specie dai più anziani e quindi con definitiva inaccessibilità neanche aprendo a mano se non scalando i cumuli di immondizia? beh ma se le svariate decine di dirigenti AMA l'ultimo premio annuale hanno preso solo 12.000 euro invece dei 30.000 dell'anno prima cosa ci possiamo aspettare? Chi poco pagare...

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.