giovedì 8 novembre 2012

All'AMA son fascisti...?


Più passa il tempo, più cose escono e più nessuno fa niente. Quella nella foto è la corona inviata dall'AMA ai funerali di quel Pino Rauti esponente di punta della destra più nostalgica e fascista, suocero dell'attuale sindaco Alemanno e fondatore di Ordine Nuovo, diventata poi quell'organizzazione terroristica implicata in tanti attentati nel nostro paese e causa di innumerevoli lutti.

A che titolo la municipalizzata, pagata con i soldi di tutti noi, si permette di fare un simile omaggio? Forse perché sono talmente tanti i fascisti ed ex fascisti infilati per chiamata diretta nell'AMA che quell'omaggio a loro viene spontaneo? Se lo chiede anche il consigliere del PD Paolo Masini, come riportato da Repubblica.

"Ho presentato una interrogazione al sindaco Alemanno e all'assessore all'Ambiente per avere chiarimenti sulla corona di Ama-Spa, l'azienda dei rifiuti capitolini che era presente ai funerali del leader della destra Pino Rauti. Non essendo stato Rauti un dipendente dell'Ama e neanche un amministratore del Comune di Roma a quale titolo sono stati utilizzati i soldi dei contribuenti per l'acquisto di questa corona".

Ma se già questa notizia, unita a quella sui sindacalisti da foraggiare in cambio di promozioni, basterebbe a dimostrarci tutto lo schifo che regna all'interno della municipalizzata, un'altra notizia ancora è arrivata oggi sul Corriere della Sera ad aggiungere schifo su schifo.


Ama, cocaina e furti di rame in servizio - Due video-choc girati nello stabilimento dei rifiuti di Rocca Cencia a Roma riprendono un addetto che sniffa in un deposito off-limits, mentre altri rubano metallo da rivendere



Guardatevi i video, e ricordatevene quando andate ai camioncini a portare la busta d'organico ai parenti di Alemanno, quelli assunti in maniera clientelare rubando il posto a chi ne avrebbe avuto diritto.


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.