mercoledì 9 gennaio 2013

Fra abusivi e non in viale Nobiliore


Bancarelle a più non posso messe una dietro l'altra che non ci si pò nemmeno passare in mezzo, questo è lo scenario quotidiano su viale Marco Fulvio Nobiliore. Quelle degli abusivi su rotelle, pronte ad essere ripiegate in fretta, quelle degli stanziali sempre più estese, con mega ombrelloni a cui appendere la merce per recuperare ulteriore spazio, oltre il consentito.

Fra abusivi e regolari su viale Nobiliore, ma anche altrove (vedi Tuscolana), è tutto un fiorire di illegalità, che vanno dall'occupare i marciapiede oltre misura, al sottrarre posti auto per i loro furgoni (molti si sono fatti la propria piazzola personale) o a contribuire ad aumentare il traffico parcheggiandoli in doppia fila.

E poi ci sono la puzza e il rumore dei gruppi elettrogeni per l'illuminazione, la tanta immondizia che rimane per terra alla sera quando le bancarelle vengono smontate e sempre meno spazio per camminare, per le tante strettoie fra bancarelle e negozi, persino in corrispondenza dei passaggi per disabili...


In ultimo, soltanto due giorni, fa è comparso in quel viale un posteggiatore abusivo, con tanto di fischietto, che pretendeva soldi dagli automobilisti per farli posteggiare. Molto probabilmente un balordo, una presenza occasionale che già ieri (almeno al momento in cui sono state scattate queste foto) non c'era più, ma che è indubbiamente un ulteriore sintomo del degrado che cresce ogni giorno di più in quella strada.

I cittadini assistono quotidianamente a tutto questo scempio lamentandosene impotenti e addossando le responsabilità in massima parte agli amministratori del municipio, ma anche ai vigili che non farebbero il loro dovere.


E' notizia di poche settimane fa di un vigile urbano arrestato perché pretendeva merce dai bancarellari dell'Anagnina per lasciarli in pace. Una pecora nera, certamente. Ma di fronte a certe scene, come quelle a cui si assiste su viale Nobiliore, a molti viene il sospetto che per agire così sfacciatamente quei bancarellari (abusivi e non) debbano per forza avere un qualche tipo di "copertura".


Poi magari è solo un problema di mezzi e di uomini (o di legislazione carente) che impedisce al comando dei vigili e agli amministratori del municipio di affrontare e risolvere queste palesi illegalità. Ma, se è così, che ce lo venissero a dire, se non a noi almeno alla stampa. 

Invece, da parte loro, soprattutto da parte dei politici che sono stati eletti per rappresentare i nostri interessi di cittadini in quel consiglio, a fronte delle nostre proteste, delle nostre "puntuali segnalazioni", viene solo il silenzio. Perché?

13 commenti:

  1. A un vigile che stava facendo Bancomat su via Tuscolana chiesi il perchè non venivano punite le evidenti irregolarità. Mi rispose che "tanto domani ce stanno n'artra vorta". Risposi che se uno si ammalava, era inutile curarsi, tanto primao poi si deve morire...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Suppongo quel vigile si riferisse esclusivamente agli abusivi. Ma nulla fanno nemmeno contro gli abusi dei regolari (in viale Nobiliore, come sulla Tuscolana). Di loro hanno nome e cognome e possono multarli, minacciarli di revoca della licenza quando si allargano oltre misura lasciando solo poche decine di centimetri alla gente per passare. Invece, niente.

      Elimina
  2. Ottima iniziativa che sottoscrivo pienamente.
    Ormai in certe strade ci passo solo se non posso farne a meno.
    Ne suggerisco un'altra, ancora peggio: VIA DEL QUADRARO. Tutti i giorni mercato fisso, dall'angolo con via Tuscolana fino al mercato coperto. Ho partecipato ad un funerale, per fare uscire di casa la bara, l'hanno dovuta portare in spalla per tutto il marciapiede, perchè tra bancarellari e i loro furgoni era impossibile trovare un varco per raggiungere il carro funebre. Quelli col permesso si allargano, e gli illegali usano le ringhiere dei residenti dei piani terreni come vetrine, appendendoci le loro schifezze. I vigili urbani ci passano tutti i giorni, stranamente fanno sempre finta di nulla e se li fermi ti rispondono che non ci possono fare nulla...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gothic, aggiungo che via del Quadraro è anche la strada che la mattina prendono tutti quelli che vanno a lavorare all'Eur e nella zona a sud della città. Infatti, ogni mattina è un delirio di auto bloccate in fila per colpa dei furgoni in doppia fila che si ripercuote sul traffico della Tuscolana creando a quell'incrocio (con via dell'aeroporto) degli ingorghi pazzeschi.

      Elimina
    2. Verissimo, è l'unica strada del quartiere,facendo "il ponticello" porta verso l'appia per poi arrivare all'ardeatina e Colombo.

      Elimina
  3. Metto due foto, tanto per rendere l'idea.
    Via Pulvillo, metro Subaugusta http://imageshack.us/a/img836/6749/pulvillo.jpg
    Via Del Quadraro, incrocio Marco valerio Corvo(guardando verso via Tuscolana) commissariato di Polizia a 50mt di distanza.
    http://imageshack.us/a/img803/2749/quadraro.jpg


    RispondiElimina
  4. Possiamo fare un esposto alla decima, eventualmente da sottoscrivere tra i residenti di don bosco e limitrofi.

    Sarebbe una buona idea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Farlo al X° secondo me servirebbe a poco, tanti residenti vanno a protestare nei loro uffici tutti i giorni e anche fermando i Vigili per strada. Al X° Municipio la situazione la conoscono bene, ma avranno i loro buoni motivi per non intervenire ;) E' il vecchio dilemma di chi controlla il controllore. Servirebbe l'esposto alla Procura della Repubblica. Per par condicio ribadisco anche il problema del tavolino selvaggio da parte di bar, ristoranti, tavole calde e pizzerie, da qualche anno mettono tutti tavolini sul marciapiede, vorrei sapere se pagano l'occupazione del suolo pubblico, se hanno i permessi e se è stato fatto un sopralluogo per vedere l'impatto ambientale, prima di concederli.

      Elimina
  5. Li potrebbero mandare tutti in un'area attrezzata come fanno a viale delle Accademie alla Montagnola, il lunedì e il venerdì: http://img4.imageshack.us/img4/1285/screenshotdfnh.jpg
    Ci vuole tanto a realizzare una cosa simile nel nostro quartiere? Che poi noi di mercati al coperto ne abbiamo già in abbondanza, non ci servono le bancarelle. Fosse per me li caccerei e basta....

    RispondiElimina
  6. Ah, a proposito: novità riguardo il posteggiatore abusivo? Che ridere, ci mancava solo quello! Spero che abbia fatto il pieno di pizze in faccia nel frattempo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo più che si sia reso conto che per fare il posteggiatore si ha bisogno di posti auto liberi. E dalle nostre parti ce ne sono ben pochi...

      Elimina
  7. Senza parlare del mercato del sabato nell'area pedonale di Viale Spartaco dove oltre alle bancarelle i titolari ci parcheggiano anche le macchine,
    Ma se l'area è pedonale per quale motivo ci devono essere anche i loro furgoni?
    Oltretutto il mercatino è anche abbastanza squallido...

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.