venerdì 7 giugno 2013

Scritte razziste in piazza San Giovanni Bosco


L'idiozia umana non ha confini, specie quando usa la passione di molti per uno sport, il calcio, per far passare i propri deliranti messaggi inneggianti ad Hitler e agli ebrei (non si sa perché identificati nei romanisti) da mettere ai forni.

Stanotte sotto i portici di piazza San Giovanni Bosco c'è stato un blitz con manifesti, scritte sui muri e croci uncinate di un qualche gruppo di "laziali" che ha ben espresso quello che è il loro becero pensiero, come si può vedere dalle foto.

Ma al di là della riprovazione per l'esaltazione di un'ideologia, quella nazista, condannata dalla storia, quello che viene da chiedersi è: ma cosa c'entra tutto questo col sostenere la propria squadra del cuore?

5 commenti:

  1. un ottima sintesi di quanti pochi neuroni ci siano nel cervello di qualcuno, e quei pochi funzionano anche male!!!!
    Vincenzo

    RispondiElimina
  2. Che strano, proprio prima delle elezioni, coi tirapiedi di sandrone che perdono colpi...

    RispondiElimina
  3. tutto il quartiere è infestato con queste scritte,

    RispondiElimina
  4. Anche al Quadraro, in particolar modo a piazza del Quadraretto, sono apparse queste scritte opera del demente (non pensiamo che sia più di uno, la grafia è sempre la stessa). Abbiamo pulito e la notte dopo il demente ha rimbrattato. E' mai possibile che al commissariato non riescono a pizzicarlo per fargli ripulire i muri del nostro quartiere? Non basta l'incuria del comune ci sono anche i dementi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piazza del Quadraretto? Vedrò di farci un salto domani. Se avete altra segnalazioni dite pure o mandate foto. Magari solo delle scritte peggiori e di quelle razziste e antisemite, altrimenti non finiamo più. Vediamo di fare così una raccolta di queste segnalazioni e le inviamo a chi ha il dovere di cancellarle.

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.