giovedì 11 luglio 2013

La memoria di una torre


La foto che vedete mostra la Torre del Quadraro (o Torretta di piazza dei Consoli) ed è stata scattata all'incirca nel 1938 (almeno quella era la data indicata sull'album da cui è stata presa), quando tutto attorno era solo campagna, o quasi.

E' stata portata alla torretta da uno degli iscritti al centro anziani che vi ha sede e che ha voluto così condividerla con tutti, rete compresa. Dalla discussione che è scaturita su facebook fra appassionati di foto d'epoca, ricercatori della memoria storica e abitanti del quartiere sono venute fuori alcune considerazioni molto interessanti.


Infatti, chi ha presente la geometria della torre e la forma ad L del complesso degli edifici, può facilmente accorgersi che la foto è stata stampata a rovescio. Mistero sul perché di questa scelta, che sicuramente non è avvenuta in tempi recenti, visto che l'originale cartaceo (mostratoci da Sandro)  ha la cornicetta bianca e il bordo frastagliato, come si faceva un tempo. Si potrebbero fare varie ipotesi: da una ristampa da positivo a una volontà "compositiva" del fotografo sviluppatore.


Così è come dovrebbe essere la foto messa nel verso giusto. Ma oltre alla Torretta "raddrizzata" in questa foto ci sono altre due cose molto interessanti: la strada con il fosso in primo piano e il punto elevato da cui è stata scattata...




La discussione su facebook, sul profilo di Viaflavio (qui il link, per chi vi ha accesso), è stata lunga, con tante testimonianze e contributi. Una cartina d'epoca dell'IGM (probabilmente precedente al 1938) trovata da Marco mostra via dell'Aeroporto, via Tuscolana e riporta anche quel fosso che si vede nella foto, chiamato Fosso del Quadraro (oramai seppellito sotto i casermoni che sono sorti attorno a via Flavio Stilicone).


Confrontandola con un'altra foto del 1943 dei bombardamenti sull'aeroporto di Centocelle si è potuto accertare la direzione dalla quale è stata scattata la foto.


Anche qui c'è stata una lunga discussione fra chi, proprio per l'altezza da cui è stata scattata la foto, ipotizzava il Monte del Grano, oppure dal tetto della scuola Damiano Chiesa.


Ma l'ipotesi più probabile è che la foto sia stata scattata dal terrazzo di uno dei palazzi sulla Tuscolana all'altezza della attuale fermata metro di Numidio Quadrato, quelli che possiamo vedere in questa foto del '43 all'arrivo degli angloamericani in città.


Dei tre palazzi nella foto ne sono ancora in piedi due, quelli che si vedono in fondo alla strada. Ecco un confronto per capire il punto esatto della Tuscolana.


Qualche dubbio rimaneva per la distanza con quella strada coi pali che ritenevamo fosse via Scribonio Curione e che si vede in primo piano. Su questo ci è venuto in soccorso Alessandro, che con mappe e foto degli anni '60 ci ha dimostrato che quella che vedevamo era una strada che adesso non c'è più e che passava fra la piscina e la caserma dei pompieri, parallela all'attuale via Scribonio Curione.


Da una foto, facendo ricerche, con mappe e testimonianze, siamo riusciti ad aggiungere un tassello alla memoria del nostro territorio. Uno sguardo al passato che ci aiuta a capire nel presente quella che è la nostra storia.

1 commento:

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.