giovedì 31 ottobre 2013

Almeno le toppe...

Il pezzo di strada sistemato (si fa per dire)

Sembrava che finalmente al comune e al municipio si fossero decisi a intervenire in piazza Sempronio Asellio e a eliminare quelle buche che fanno sembrare quella zona uno sterrato da rally, ma l'intervento si è limitato a un po' di toppe di asfalto, per giunta solo in un piccolo pezzo della piazza e probabilmente non per la volontà reale di tappare le buche, ma per il ripristino della viabilità dopo i lavori a qualche conduttura.

La striscia di asfalto nuovo parte dal lato dell'ufficio postale, ma si interrompe a metà piazza. Sulla parte dal lato di viale Nobiliore le buche ci sono ancora tutte, così come ci sono anche in tutta la parte bassa (dal lato verso via Papiria, per intenderci) dove non è stato fatto il benché minimo intervento

Il resto della piazza rimane nelle stesse deprorevoli condizioni di sempre

Sono anni che in quella piazza vige il degrado più assoluto. Di segnalazioni ne sono state fatte tante, compresa la nostra a gennaio scorso, che siamo anche riusciti a far pubblicare da Repubblica. Da allora nulla è stato fatto. E a questo punto sperare in una risistemata di quella piazza, con un nuovo riassetto e un'illuminazione decente, diventa pura utopia. Ma almeno le buche...

6 commenti:

  1. Con la scusa che vengono definite "strada privata" il comune se ne strafrega alla grandeee.... nel 2013 è una situazione veramente triste

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, se pure piazza Sempronio Asellio un tempo era privata adesso non lo è più, e da un bel pezzo. E' davvero inspiegabile il principio secondo cui in certe strade si interviene e in altre no

      Elimina
  2. Avevo fatto una segnalazione in merito sul sito del decoro e il comune mi aveva risposto che la piazza è privata e la gestione dell'asfalto e delle luci è a carico degli amministratori dei palazzi che vi si affacciano. Difatti la traccia di asfalto posta ieri è stata pagata e commissionata dall'amministratore del palazzo che ha l'entrata su via Tarquinio Collatino. I vari amministratori dei palazzi sono in contatto e si sta cercando un accordo per rifare tutto l'asfalto della piazzetta. A margine: ho scovato altre auto abbandonate nella piazza, comincio a pensare che sia il meccanico a parcheggiare qua e là i vecchi catorci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per le utilissime informazioni, che sono incredibili. Si tratta di una piazza aperta, a cui è stato dato un nome dal comune rispettando i criteri di pianificazione toponomastica, non di uno spazio chiuso, tipo cortile interno. In genere, in questi casi, la proprietà privata è indicata nelle tabelle sotto il nome della strada. Ma per quanto riguarda piazza Sempronio Asellio non c'è nessuna indicazione di questo tipo.

      E comunque, se fossi uno degli abitanti di quei palazzi, premerei perché quello spazio venisse ceduto in fretta al comune. Adesso, per come sta la piazza, se qualcuno in motorino o a piedi cadesse per terra per colpa di una di quelle tante buche potrebbe far causa a quegli amministratori. E la vincerebbe di sicuro.

      Elimina
  3. guarda forse la stessa cosa vale per via pasquale del giudice...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto cercando di capire come si fa a distinguere una strada privata o parzialmente privata da una pubblica. In rete non sembra essere possibile. Secondo alcuni bisogna per forza recarsi negli uffici comunali per scoprirlo. Io però continuo a cercare

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.