mercoledì 2 ottobre 2013

Differenziata, orari sbagliati AMA


Si persevera nell'errore da parte dell'AMA. La foto riguarda uno dei punti di raccolta in via Licinio Stolone di quel misto duale di cui abbiamo parlato tante volte. Sul cartello si legge che la raccolta si effettua dalle 5,30 alle 7,00 e sabato e festivi dalle 7,00 alle 8,30, mentre se si va sul sito dell'AMA lì la raccolta per quel particolare punto è indicata dalle 6,30 alle 8,00 e nei festivi dalle 7,00 alle 8,30, come infatti è.

In realtà c'è ben poco mistero dietro questa differenza di orari. E gli abitanti del quartiere (quasi tutti, ed è quel quasi che crea i problemi) ne sono a conoscenza. Quei cartelli apparvero all'improvviso, dal giorno alla notte, ai punti di sosta dei camioncini, ma furono oscurati dopo soli due mesi perché si scoprì che in tutti erano stati indicati gli orari originari di quando era cominciato quel servizio, senza tener conto della modifica successiva avvenuta comunque molti mesi prima.

Lo stesso cartello in una immagine presa da Street View di qualche mese fa che mostra come allora fosse coperto

C'è poi il sospetto che gli stessi pali e le strisce gialle per terra fossero stati messi arbitrariamente e senza alcun permesso. Per cui, coprirli tutti con buste di plastica potrebbe anche essere stata ritenuta la scelta migliore, rimandando al solito "poi" ogni soluzione. Ma adesso che quelle coperture stanno cadendo a pezzi e che rispuntano i vecchi orari (lo ripetiamo, tutti sbagliati) sarebbe necessario che chi di dovere se ne occupasse. 

Attualmente sono ben pochi i cittadini a portare i loro rifiuti agli sfaccendati autisti dei camioncini. Ma quei pochi, indotti in confusione anche da quei cartelli sbagliati, spesso lasciano i loro sacchetti di umido per terra. E non è né un bel vedere né un buon odorare. Quindi, per quei pochi, ma per la gioia di molti, sarebbe il caso finalmente di occuparsi di quelle tabelle, modificandole con gli orari corretti oppure, vista la loro probabile illegittimità, levandoli del tutto

5 commenti:

  1. Purtroppo, non siamo riusciti ad ottenere giustizia. Gli orari, sia giusti che sbagliati, sono una follia. Come abbiamo detto tante volte, è pazzesco essere limitati nella consegna dell'umido in orari così ristretti e sopratutto soltanto di mattina. Dovrebbero spiegarci chi lavora coi turni quali alternative ha, oppure le persone anziane costrette ad uscire la mattina presto, soprattutto d'inverno per gettare un misero sacchetto di umido. Poi vai sulla pagina facebook di SoMarino e leggi commenti di altri cittadini, che forse non sanno neppure dove si trova il nostro quartiere. Questo il commento ad una foto pubblicata da una signora, fatta ai secchioni pieni e circondati di buste in via publio valerio
    "La foto pubblicata è imbarazzante e sicuramente denuncia un grave disservizio...ma se io scendo con l'immondizia e trovo il cassonetto pieno, ne cerco un altro...siamo tutti cittadini, ma siamo davvero in grado di Fare i cittadini?!"
    La foto è stata rimossa ma il commento l'hanno lasciato. "ne cerco un altro" dice la virtuosa cittadina. Certo, peccato che anche l'altro sarà sicuramente pieno. La mattina invece di andare a lavorare, facciamo la caccia al cassonetto vuoto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte si ha l'impressione che la gente non voglia guardare alle cose in modo oggettivo. Ci sono tanti che di fronte ai secchioni pieni danno la colpa ai cittadini che non saprebbero comportarsi e non farebbero la differenziata nel modo giusto.

      Un assurdo totale, visto che anche se fossimo tutti delle perfette educande quei mucchioni di immondizia (differenziati o non) ci sarebbero lo stesso. E però grazie a questi "livorosi" che evidentemente hanno così tanto in odio i loro vicini da imputargli colpe non sempre per forza loro, l'Ama e il comune ne approfittano per deresponsabilizarsi riducendo una loro grave mancanza a un riprovevole caso di mancata educazione dei cittadini.

      Elimina
  2. e' meglio se li levano sti camioncini, a che servono?la differenziata non mi risulta sia fatta per bene:o sbaglio? fosrse sbaglio, non viene proprio fatta!!
    Bob Alicione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo diciamo da una vita. Quel metodo, il misto duale, è servito solo ad assumere parenti. Per il resto, è un servizio così limitato e costoso a fronte di una raccolta minima che una qualsiasi azienda privata l'avrebbe eliminato dopo le prime settimane di prova. Ma siccome e pubblico e lo paghiamo tutti noi, ce lo sorbiamo da tre anni a questa parte.

      Elimina
    2. La cosa che più mi spaventa è che, il nuovo sindaco, vuole ovviamente andare avanti. Credo abbia intenzione di mettere i bidoni dentro i condomini. Se questo verrà fatto come al solito, "alla romana" sarà ancora peggio. Trall'alto facendo multe al condominio, se qualcuno sbaglia a mettere la busta giusta nel bidone giusto...

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.