lunedì 6 dicembre 2010

Gli autisti AMA e le patenti napoletane...


Di cassonetti ribaltati ogni tanto capita di vederne, ne abbiamo già mostrati alcuni, ma tre cassonetti rovesciati in un giorno solo e per giunta in strade diverse e di tipo differente non possono essere una coincidenza. C'è evidentemente qualcosa che non va...

E prima che qualcuno, un pochetto prevenuto, possa avanzare l'ipotesi di bande di teppisti rumeni albanesi mussulmani e negri ubriachi (ops... dimenticato gli zingari) che si divertono a giocare a ribaltarella con i nostri preziosi cassonetti, avvertiamo che per testimonianze dirette e indirette quei cassonetti sono in quella posizioni perché sfuggiti alle pinze degli autocompattatori manovrate proprio dagli autisti dell'AMA.

Sia chiaro, un incidente può sempre capitare. Non è facile barcamenarsi con quei bestioni di autocompattatori, piazzarli in linea perfetta coi cassonetti e manovrare le pinze aiutati solo da una telecamerina. Ci vuole perizia, titoli (le patenti), esperienza e capacità. E gli autisti dell'AMA, a parte l'esperienza, sicuramente hanno dovuto dimostrare queste qualità al momento dell'assunzione.

Anche se... Già, anche se c'è qualcuno che insinua che i nuovi autisti assunti dall'AMA abbiano preso le patenti in maniere non sempre cristalline. Chi è che lo insinua...?

Sicuramente a insinuarlo sono persone prevenute, quelli che sono stati scartati dalla selezione dell'AMA del 2009 e che adesso, come si suol dire, "rosicano" e se la prendono con quelli che invece ce l'hanno fatta.

Però, in mezzo a tanto livore per un'occasione mancata escono anche cose interessanti, tanto da far pensare che in qualche maniera anche loro possono avere una parte di ragione nel dire che non tutto in quella selezione è stato chiaro.


Gli esclusi si sono ritrovati tutti sul forum di RomaToday e in quella sede hanno riportato le loro esperienze e riflessioni. Alcune molto interessanti come le considerazioni di "errico" sul limite di età imposto per il concorso da autista e che ci dà un indizio sul perché troviamo sempre più cassonetti rovesciati.

"Adesso l'ama si ritrovera un esercito di circa 800 18enni in giro per roma a guidare spazzatrici e camion da 7 tonnellate senza nessuna esperienza in merito di mezzi pesanti o che guidano la macchina del papa il sabato o la domenica a rischio la sicurezza stradale propria ed altrui. Lasciando a casa chi oltre ad anni di esperienza, aveva anche i titoli patenti A B C E D CQC CAP non servono a gnente, quello che serviva era essere 18enni."

E un altro utente, dal nick molto indicativo di "nonservoallama", rincara la dose tirando pure fuori un nome, anche se per un settore leggermente diverso da quello degli autisti degli autocompattatori, ma che prevedeva ugualmente l'obbligo di patente.

"il sig. MATTEO nato a ROMA nel 1991 e' risultato il numero uno nella graduatoria del concorso per interratori.
allora mi sono fatto due veloci calcoli , forse saranno anche sbagliati e il sig. MATTEO ha tutti i requisiti e diritti per occupare quel posto in graduatoria , ma partiamo da quando e' nato il sig. in oggetto , nel 1991 (era un venerdi 17... e poi dicono che porta iella ..:-) , calcolando che lo stesso giorno che ha compiuto 18 anni sia andato a iscriversi alla motorizzazione per prendere la patente , 30 giorni dopo , cioe il 17 maggio (che e' domenica), quindi il 18 maggio lunedi gli hanno dato il via per sostenere l'esame di teoria ,il 19 maggio da quasto esame e siccome e' bravo ed ha studiato lo promuovono.quindi sempre da privatista (dopo una settimana , cioe il 26 maggio) alla motorizzazione prenota l'esame di guida che gli viene concesso di fare (che cuore essere nati di venerdi 17 eh?!) lunedi 8 giugno, che fortuna eh!! e che bravo questo ragazzo .... quindi il sig MATTEO S. lunedi 8giugno ha la patente B .. finalmente, ora che ci fa ? beh! chiaro il 18/06/2009 dato che il suo cognome inizia per M va al centro per l'impiego fa una fotocopia della sua fresca patente , si iscrive al collocamento e presenta la domanda .. OH rega!!!! e' arrivato primo, quando si dice la fortuna....... beh!! e' nato di venerdi 17 cosa ci si poteva aspettare? .. sapete cosa avrebbe detto toto'?.. MA MI FACCIA IL PIACEREEEEEEEEEEEEEEEEEEE.... E IO PAGO..
ogni commento e' puramente voluto , comunque simone tanti auguri

simo me viene un piccolo dubbio.... niente niente ciai i santi in paradiso...?"



Errico si vede che se ne intende, perché a una richiesta di chiarimento sulle patenti necessarie per portare un autocompattatore e in risposta a un altro utente che afferma che "a 19 anni gia portava un automezzo di 12 metri" non si fa pregare e sciorina tutto il suo sapere.

"Chi di eta inferiore ai 21 anni deve essere in possesso di una 3a patente il CAP C per portare un mezzo pesante quindi >
Te lo dico subito. Dici che Hai venti anni (minore di 21 anni) e hai portato automezzi di 12 metri x quasi 1 anno :
Quindi significa che a 19 anni gia possedevi le seguenti patenti : B ,C, CAP C (nota ho detto CAP C e non CAP B che un altra cosa) e forse CQC.
Vale a dire 3 patenti che per averle necessitano di ben 6 esami, 1 esame teorico e uno pratico per ogni patente, senza contare i tempi amministrativi e burrocratici della motorizzazione civile per una conversione documentale del CQC (fino all anno scorso non inferiori a Roma di 4/6 mesi) quindi a vantaggio della tua tesi il CQC non te lo considero proprio, la tua media temporale per sostenere ogni esame dovrebbe essere meno di 60 giorni per ogni esame per considerando anche Agosto !!!, durante il quale alla motorizzazioni non te se fila nessuno e non puoi prenotare sessioni di esame. Considerando che :
1. Non si puo ottenere una patente di classe superiore come la C o la D senza aver ottenuto prima la B
2. Non si ci puo iscrivere in motorizzazione per ottenere 2 patenti contemporaneamente
3. Non si puo sostenere un esame prima di 60gg ca dall iscrizione per una qualunque patente che non sia la A
4. La sessione d esame non e decisa dall allievo, magari, ma dall agenda della motorizzazione
La risposta te la sei data da solo dicendomi che a 19 anni gia portavi un camion di 12 metri. I casi sono 2
1. Hai ottenuto le seguenti patenti durante il servizio militare ma in quel caso caro ragazzo mio non serve che te lo dica sei messo male xche un 195 non riusciresti a tirarlo fuori neanche dal parcheggio.
2. Hai le patenti Napoletane."


Le patenti napoletane... Dure parole che non possono che preoccupare, visto che ognuno di quei cassonetti, carico, pesa un bel po' di quintalate e passarci accanto mentre sfugge dalle pinze dell'autocompattatore non deve essere una bella esperienza. Preoccupazione condivisa da un'altra utente del forum, "lolaromana", che infatti scrive.

"scusa, ma se è come dici tu praticamente stanno selezionando "pericoli pubblici" per guidare camion. al di là della raccomandazione qui siamo di fronte ad un grave pericolo per l'incolumità pubblica. c'è da aver paura ..."

Già, saranno pure insinuazioni di chi rosica per non essere stato assunto, ma a leggere le 25 pagine di quel thread e poi a ritrovarsi nelle strade del quartiere con cassonetti messi male, piazzati in bilico fra strada e marciapiede, quando non rovesciati... Sì, c'è da aver paura!

13 commenti:

  1. L'italia dei Cachi... Italia si italia gnam.,.... se famo du spaghiii....

    Questa e' ancora, e forse lo sarà per sempre, la terra dei paraculi, degli amici che "ci penso io...non ti preoccupare....", del "mo vediamo quello che si può fare...", non avanzeremo mai non riusciremo a passare un concorso perchè abbiamo le capacità e perchè ce lo siamo meritati, NOOO ci sarà sempre il figlio dell'amico o il parente, che nonostante comprovate mancanze, vedere articolo sopra... passa a discapito di una persona che le esperienze e le competenze le ha...

    BUONA FORTUNA A TUTTI NOI... che non conosciamo nessuno...

    RispondiElimina
  2. Se è per questo è ancora peggio, perché tutto è partito da un articolo dal titolo molto esplicativo di "Un inspiegabile favore all'Opus dei: sulle selezioni Ama scoppia la polemica", che denunciava il fatto che a gestire le fasi del concorso era stato chiamato il Centro Elis, una “opera apostolica della Prelatura dell'Opus Dei”, affidando di fatto a privati (e che privati!) la selezione per dei posti pubblici.

    Che dire...? BUONA FORTUNA A TUTTI NOI... che non conosciamo nessuno...

    RispondiElimina
  3. sti schifosissimi e fottutissimi preti

    RispondiElimina
  4. Due articoli correlati all'argomento in questione:

    http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/10_dicembre_8/parentopoli-si-allarga-ama-18134334805.shtml

    http://roma.repubblica.it/cronaca/2010/12/08/news/ama_le_1400_assunzioni_facili_come_si_sceglie_per_chimata_diretta-9952610/

    RispondiElimina
  5. Ottima segnalazione, Laura. L'ho subito linkata affianco.

    In mezzo a quelle assunzioni ci sono anche gli addetti alla differenziata, che già si sapeva erano stati selezionati da un'agenzia interinale. Ma quello che dagli articoli non si capisce è se sono stati assunti a tempo determinato o indeterminato (e quindi ormai dentro l'AMA a tutti gli effetti).

    Io sapevo, sempre dalla bocca di quel Torreti della riunione pubblica dell'AMA, che avevano contratti a termine. Infatti, il Torreti nella riunione ha tenuto a specificare, a mò di ricatto morale, che se la differenziata fosse fallita questi sarebbero tornati a spasso.

    E oggi si scopre che tutto questo dinamismo dell'AMA era fatto per imbucare un carico di parenti, amici e compagni di nostalgica ideologia del sindaco con la celtica al collo.

    Che dire...? Li si prende con le mani nel sacco e non succede nulla. Ormai non riusciamo nemmeno più a stupirci o a indignarci.

    Si è toccato il fondo già da un pezzo, ma si continua a scavare. Fra un po' arriviamo in Cina...

    RispondiElimina
  6. Storia di un concorso AMA per autisti mezzi pesanti ed operatori ecologici, da non credere :
    1) Preselezione tramite ufficio di collocamento ( si da la precedenza ai piu giovani )
    2) Corso di formazione tramite il centro ELIS (che s'intasca il suo bel milioncino) a migliaia di preselezionati della durata di 20 gg circa.
    3) Test scritto
    4) Test psicoattitudinale
    5) AMA decide chi far entrare e chi no a sua discrezione non ammettendo tutti i non raccomandati che sono assai, e senza pubblicare una graduatoria sui punteggi ottenuti dai test precedenti
    6) Rimangono un certo numero di posti liberi
    7) AMA 6 mesi dopo assume tramite agenzia di lavoro interinale senza nessun concorso i raccomandati che non erano rientrati nella preselezione del collocamento o nella prova scritta.

    Eppoi ci ritroviamo cassonetti rovesciati e autocompattatori impantanati alla cecchignola.

    RispondiElimina
  7. La cosa allucinante che tutto quello che sta venendo fuori in questi giorni le persone escluse da quel concorso lo stanno denunciando da più di un anno. Come pure noi ne stiamo dicendo delle belle sull'AMA già da un bel po'.

    La puzza (intesa come cose che non tornavano) la si sentiva da tempo. Vedremo se saranno capaci di cancellarla. E magari senza rimetterci sopra un coperchio per non farcela sentire.

    Oggi girando per il quartiere ho trovato le tracce di un altro campione delle patenti napoletane. Domani metto su le foto...

    RispondiElimina
  8. Avevano cominciato a denunciarlo già da tempo, dal momento in cui veniva data la precedenza ai piu giovani per una mansione che in genere richiede il contrario, lo stesso ufficio di collocamento applicando quella direttiva AMA era molto perplesso, come rimasero perplessi tutti i candidati che superando le prove scritte con pochissimi errori, vedevano improvvisamente la soglia degli errori ammessi inalzarsi da 4 o 5 errori come era stato comunicato pocanzi, fino ad 11 o piu errori, e rimasero ancora perplessi quando non venne pubblicata una graduatoria in base ai risultati ottenuti dalle varie prove, ma semplicemente un nn idoneo oppure idoneo.
    E guardacaso i non idonei erano coloro che avevano ottenuto i risultati migliori studiandosi in 20 gg decreto 81, raccolta differenziata, ordinamento aziendale ecc, mentre gli idonei erano coloro che avevano avuto i risultati peggiori 10 o piu errori xche sapendo di essere raccomandati non avevano bisogno di studiare
    Come dire un 40enne con tutte le patenti che da 20 anni conduce mezzi pesanti supera i quiz brillantemente non ammesso xche l'ama lo giudica non idoneo mentre un 19enne senza neanchge il CQC obbligatorio per il trasporto merci, con voti da somaro, viene giudicato idoneo.
    E che dire del centro Elis, nel quale figura come consulente uno dei dirigenti AMA.
    In quel concorso hanno chiamato migliaia di persone e mandato a casa altrettante pur di arrivare alla lista dei nomi che era nelle loro mani.
    Il brutto è che migliaia di disoccupati hanno perso piu di un mese appresso a questa pagliacciata...

    RispondiElimina
  9. Ce ne stiamo accorgendo tutti di quello che stanno combinando dalle parti del comune e dell'AMA. Anche i più ben disposti hanno dovuto ammettere che c'è qualcosa che non va e chiedono di rimediare.

    Nel frattempo continuiamo a tenere alta l'attenzione della gente su quanto sta accadendo. Nel post di domani ritorno sulla questione cassonetti rovesciati prendendo a prestito un tuo commento su RomaToday (almeno credo sia tuo) davvero esemplificativo su quello che hanno combinato con le assunzioni di autisti all'AMA.

    RispondiElimina
  10. L'Ultima...Autocompattatore dell'AMA LiftCar (Scarrabile) si è appena incollato il ponte sulla complanare tra il raccordo e la roma fiumicino, (37 km di fila) a detta dell'autista il cassone pare si sia alzato da solo.
    Me viene un dubbio, visto che gli scarrabili funzionano solo con la presa di forza e da fermi: Ma da quante che stavi a cammina sul raccordo col cassone alzato o non agganciato ?.

    RispondiElimina
  11. Eh eh eh...! Ho letto un po' di commenti in giro su quell'incidente e sono tutti col dente avvelenato, compreso uno che ha dovuto annullare il funerale della madre perché il carro funebre era rimasto bloccato nell'ingorgo. Mi sa che all'autista di quell'autocompattatore devono essere parecchio fischiate le orecchie in questi giorni.

    RispondiElimina
  12. Io c'ero, passavo di li' appena successo. Il cassone distaccato ha danneggiato anche il ponte sopra. Il mio primo pensiero e' stato... "sara' uno dei neo assunti diciottenni patentati, che avra' detto: chissa' a cosa servira' questo bel pulsante sul cruscotto..." ;-)

    RispondiElimina
  13. ahahaha a parte gli scherzi poteva fare una strage..

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.