sabato 9 luglio 2011

La protesta dei cittadini arriva anche al PDL

Ieri, come segnalato da questo blog, c'è stato l'annunciato incontro organizzato dal PDL sulla questione differenziata. E anche in quella sede i cittadini delle Vie e Piazze Storiche di Cinecittà hanno voluto portare la loro protesta, come già fatto nell'analoga iniziativa del PD, ribadendo la contrarietà al sistema misto-duale imposto dal comune alla nostra zona. Questo un estratto del loro intervento (e qui la versione integrale):

Oggi ribadiamo quanto stiamo chiedendo da mesi: rivogliamo i cassonetti verdi (o neri), minimo 150 per un quartiere di 57.000 persone che si estende su poco più di un km quadrato...  ...Inoltre vogliamo, dopo una attesa di decenni, i cassonetti nuovi, come in tanti altri municipi di Roma, compresi quelli che confinano con il X. Qui abbiamo solo cassonetti vecchi luridi e spesso rotti.

Richieste sicuramente condivise dai cittadini e che col caldo di questi giorni, come saggiamente ricordato, si fanno sempre più pressanti. Questo un altro passaggio significativo della relazione:

Recentemente abbiamo incontrato altri responsabili dell’AMA ai quali abbiamo consegnato una lista contenente una cinquantina di punti dove rimettere i cassonetti verdi immediatamente perché con il caldo di questi giorni la puzza e l’immondizia in strada sono insopportabili.

La risposta dei politici del PDL e dei tecnici presenti, secondo quanto riferito dagli intervenuti, è stata positiva. In particolare il responsabile dell'ufficio operativo gestione rifiuti ed attività estrattive del comune di Roma, Fabio Tancredi, avrebbe ribadito l'impossibilità tecnica di portare un sistema come quello del porta a porta in un quartiere così densamente popolato come il nostro (proposta invece avanzata dal PD e dalla maggioranza di centrosinistra del municipio) impegnandosi nel contempo a sostenere la richiesta di riposizionamento dei cassonetti in un numero sufficiente alle immediate esigenze, almeno la metà di quanti ce n'erano in passato...

Vedremo se sarà così, siamo già stati scottati troppe volte dalle promesse dei politici. Dal comune e dall'AMA continuano ad arrivare segnali contraddittori, perché se da una parte si vantano grandiosi risultati in termini di raccolta (che con l'attuale sistema arriverebbero addirittura un 55-60% di rifiuti differenziati), poi, di fronte alla reale insoddisfazione dei cittadini (che difficilmente possono credere a quegli strabilianti risultati, visto quello che hanno davanti agli occhi tutti i giorni), fanno timide marce indietro riposizionando alcuni cassonetti.

L’AMA ha fatto sapere che il quartiere Don Bosco ha risposto in maniera eccellente alla sperimentazione e che la raccolta differenziata sta andando bene. Ci fa piacere. Non abbiamo motivo per non crederci ma se il prezzo da pagare, oltre alla Ta.Ri., è quello di vedere le strade con cumuli di rifiuti, noi non ci stiamo. Un esperimento ha un inizio ed una fine, e durante l’esperimento se le cose non vanno bene bisogna intervenire per modificare i risultati.

Un po' di diplomazia non guasta, e nell'intervento si è tenuto conto della platea politicamente schierata. Ma più che chiedere modifiche, meglio sarebbe stato chiedere al comune di Roma di rinunciare del tutto a un "esperimento" che ha avuto come conseguenza quella di ridurci a una discarica e che da noi come in altre zone di Roma (vedi Marconi) si dimostra ogni giorno che passa  sempre più fallimentare.

10 commenti:

  1. bramucci mario9 luglio 2011 23:28

    Spero che le istituzioni ci leggano: ma ci vuole molto per essere "popolari" anziche' "impopolari"? Bella domanda vero?

    RispondiElimina
  2. Come sempre siamo sensibili al tema
    della monnezza, come tutti gli amanti di
    questa zona non facendoci scrupoli a portare le nostre proteste dovunque.
    Ciao Mario anche tu vieni dal profilo di viaflavio
    vero, io sono Angela.
    Ciao a tutti

    RispondiElimina
  3. Che la differenziata a Marconi sia un fallimento è opinione vostra e di qualcun altro dei vostri lettori, opinione rispettabile ma non corrispondente al vero. Ci sono difficoltà, soprattutto con gli orari dei furgoni, ma è nettamente migliore la situazione che da voi, le strade sono molto più pulite e la gente mi sembra aver accolto meglio il nuovo sistema di raccolta.

    RispondiElimina
  4. Che le strade di Marconi siano pulite o anche "molto più pulite" è una tua opinione. Perché invece quello che vedono i miei occhi le volte che ci vado (e ultimamente ci sono andato spesso) sono situazioni molto simili, se non in alcuni casi peggiori, a quanto succede da noi.

    Via Oderisi da Gubbio, via Grimaldi, o le più interne via Bagnera e via Enriques, ma anche lo stesso Viale Marconi presentano cumuli notevoli di spazzatura accanto ai cassonetti, specie nelle ore serali.

    Credo, dopo un anno di questa storia, di essere in grado di fare un confronto. L'unica differenza con noi è che lì hanno i cassonetti di tipo più nuovo rispetto ai nostri.

    Ma questa non è una gara a chi ha il quartiere più sporco. Quelli di Marconi potranno risponderti direttamente, se lo vorranno. Resta il fatto che qui da noi al Tuscolano quel tipo di raccolta non funziona, e non certo per una maggiore inciviltà dei suoi abitanti, come sembri sottindendere nel tuo commento riducendo il tutto a come un metodo viene "accolto" dai cittadini.

    RispondiElimina
  5. Io non voglio sottointendere nulla, sei tu che vuoi affermare la tesi del "fallimento totale" chiamando in causa un quartiere che ha una situazione ben diversa dal Tuscolano, spacciando per buono il ritorno all'indifferenziata in ogni quartiere ad alta densità abitativa.

    Che anche a Marconi sia possibile vedere la spazzatura fuori dai cassonetti è vero, ma si tratta prevalentemente di cumuli temporanei che scompaiono dalla sera alla mattina. E non è detto che quei cumuli vogliano dire che la differenziata è un disastro, semmai che a volte c'è gente che non sa comportarsi in maniera civile e ha fretta di liberarsi della propria immondizia senza fare troppi complimenti, per strada, come capita.

    RispondiElimina
  6. Arieccolo quà.......LES,
    ognitanto torna e spara kazzate !

    Ma ........ io non lo capisco proprio.

    O non riesce a capire quello di che
    parliamo oppure fa finta di non capire.

    Abbiamo capito, tu non fai niente da la
    mattina alla sera e certe regolette imposte
    tipo gestapo di dove e come buttare la immondizia da parte dell'AMA non te ne può fregare di meno e bravo Les continua così,
    sei un modello perfetto !

    VP

    RispondiElimina
  7. I cumuli scompaiono anche al Tuscolano. Ma non è una magia, sono i camioncini dell'AMA che corrono come matti avanti e indietro a raccogliere i sacchetti. Lo fanno su preciso ordine, per nascondere quello che è il fallimento di quel metodo costato fior di milioni. E bastano un paio d'ore per vederli riformati, da noi come a Marconi.

    Ma questo per te è ininfluente, perché il tuo pensiero l'hai espresso con chiarezza: la colpa non è di un sistema troppo restrittivo che rende impossibile a molti di differenziare i propri rifiuti, ma della "gente che non sa comportarsi in maniera civile e ha fretta di liberarsi della propria immondizia senza fare troppi complimenti, per strada, come capita".

    Un consiglio spassionato: scendi dal pulpito dal quale ci stai giudicando. Ci stai facendo una figura meschina.

    RispondiElimina
  8. Io penso di Merda....... scusa la mia volgarità
    Drogo ma è quello che spassionatamente penso :(

    Gregorio

    RispondiElimina
  9. Il quartiere Don Bosco Tuscolano non ha eguali a Roma ed in Europa , per densita' demografica, rapporto numero di automobili per residente, densita' di cementificazione. Per cui ogni paragone con qualsiasi altro quartiere di Roma o citta' Europea non ha senso. Rimettete i cassonetti che gli abitanti delle Vie e Piazze storiche hanno chiesto come minimo e raddoppiate i furgoncini e sbrigatevi pure a metterli in sosta autorizzata perche' non sta' scritto da nessuno da parte che uno deve stare in mezzo alla strada a proprio rischio e pericolo per buttare l'immondizia!!!

    Valerio

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.